I'm a dreamer Sogno_Riciclo_Creo

Organizzazione

Cavarei Impresa Sociale
ONLUS
Cavarei Impresa Sociale

Localizzazione della buona pratica

Forlì (Forlì-Cesena)
Emilia-Romagna
Italia

Lingua originale della buona pratica
Italiano
Area
Settore
Target Groups
privati, aziende
Tipo di finanziamento
Programmi nazionali
Livello di Applicazione
Nazionale
Ambito tematico
Approccio Integrato Territoriale
Durata
Motivazione

Il progetto si basa su una prima sperimentazione nata dall'impegno dell'impresa Dorelan, produttrice di materassi con sede a Forlì (Emilia Romagna), di ridurre l'impatto ambientale dei suoi scarti tessili e di creare legami positivi con il territorio. Attraverso il coinvolgimento degli studenti dell'indirizzo Sistema Moda di un Istituto Tecnico cittadino, i residui tessili di Dorelan sono stati "ri-disegnati" e trasformati in oggetti commercializzabili (es. borse, pantofole, cuscini per cani). La produzione degli oggetti è stata affidata, in un'ottica di economia circolare, al piccolo laboratorio di sartoria della cooperativa sociale CavaRei, anch'essa con sede a Forlì, che inserisce al lavoro persone con disabilità e svantaggio sociale.

Descrizione

Le idee progettuali dei ragazzi sono diventati 20 prototipi realizzati con professionalità e cura dai ragazzi di CavaRei. I 6 prototipi che più si prestavano a una futura industrializzazione sono stati inviati a CavaRei Impresa Sociale per la realizzazione finale e la produzione in serie. La collaborazione con CavaRei Impresa Sociale è stata una scelta strategica, al fine di offrire opportunità occupazionali a persone disabili e svantaggiate.Grazie alle diverse competenze e ai servizi offerti da Cavarei, alla professionalità e all’attenzione al dettaglio garantiti in ogni singola fase della lavorazione, le idee dei giovani studenti si sono concretizzate in prodotti unici e irripetibili (perché i residui di produzione sono sempre differenti nelle trame, nei tessuti e nei colori), realizzati artigianalmente in cui le eventuali piccole imperfezioni testimoniano la speciale manifattura artigianale e ne costituiscono una specifica caratteristica.

Risultati

Dorelan soddisfa la necessità di ridurre i costi di smaltimento degli scarti tessili e l’inquinamento ambientale; l'impresa sociale soddisfa il bisogno di attivare collaborazioni con aziende for-profit per aumentare l'impiego di persone disabili in attività occupazionali retribuite. La scuola risponde alla necessità - molto sentita nel contesto locale, ma anche nazionale - di creare reti e dialogo con il mondo delle imprese consentendo ai propri allievi di sperimentarsi in una attività lavorativa ad alto impatto sociale. I prodotti attualmente in vendita in 25 negozi Dorelan in Italia sono:
“borsone OLVIDAR“
“sacca QUEEN“
“palla/cuscino LA LA BALL“
“portacellulare da ricarica VIJU“
“cuccia PUPPY“
“ciabattine da camera in busta NEVE"

Condizioni per la replicabilità

Il modello necessita di una relazione salda e di fiducia tra gli attori. Azienda - Scuola - Non Profit sono i soggetti del progetto I'm a Dreamer che trovano la loro circolarità nel reinvestimento dell'utile derivante dalla vendita, in altri progetti sociali.

Barriere, criticità, limiti
  • Cambiamento comportamentale
Parole chiave
riuso, residui di produzione, fashion designer, persone fragili, ibridazione profit-scuola-non profit