Organizzazione

Gruppo Hera
Impresa
Gruppo Hera

Localizzazione della buona pratica

Sant'Agata Bolognese (Bologna)
Emilia-Romagna
Italia

Lingua originale della buona pratica
Italiano
Area
Settore
Altro Settore
Rifiuti organici e sfalci e potature
Target Groups
cittadini
Tipo di finanziamento
Privato
Ambito tematico
Approccio Integrato per Filiera o Settore
Durata
Descrizione

Si parte dagli scarti provenienti dalla cucina di casa (scarti alimentari) e da sfalci e potature per tornare al territorio attraverso un lungo e complesso processo produttivo, che si chiude con l'immissione in rete di biometano, per alimentare mezzi privati e del trasporto pubblico e con la produzione di compost di qualità, utilizzabile come ammendante in agricoltura o per produrre terriccio da utilizzare per la piantumazione e il giardinaggio.

Risultati

In termini di volumi, l’impianto è capace di trattare, ogni anno, 100 mila tonnellate di rifiuti organici prodotti dalla raccolta differenziata, e altre 35 mila tonnellate derivanti dalla raccolta di verde e potature. Grazie all’implementazione delle nuove e migliori tecnologie di digestione anaerobica e upgrading, in particolare, queste risorse consentono di ottenere 7,5 milioni di metri cubi di biometano, combustibile rinnovabile al 100%, e anche 20 mila tonnellate di compost, un biofertilizzante da destinarsi principalmente all’agricoltura.
In questo modo si ottiene ogni anno l'equivalente di 6 mila tonnellate di petrolio senza consumare una sola goccia di greggio ed evitando così l’emissione di 14.600 tonnellate di CO2

Barriere, criticità, limiti
  • Investimenti iniziali alti
Parole chiave
Compost, biometano, Economia circolare