Organizzazione

Napoletana Plastica S.r.l.
Società privata
Napoletana Plastica S.r.l.

Localizzazione della buona pratica

Pomigliano d'Arco (Napoli)
Campania
Italia

Lingua originale della buona pratica
Italiano
Area
Settore
Target Groups
Tutti i Comuni Italiani, aziende di igiene urbana, Municipalizzate
Tipo di finanziamento
Privato
Livello di Applicazione
Nazionale
Città
Ambito tematico
Approccio Integrato per Filiera o Settore
Durata
Motivazione

L'azienda  chiude il circuito utilizzando il proprio scarto nel ciclo produttivo, evitando di immettere nell'ambiente altra plastica. Prodotto più economico ed in linea con gli "acquisti verdi" che la PA è tenuta a prediligere.

Descrizione

La nostra azienda da oltre 40 anni produce imballaggi flessibili per le pubbliche amministrazioni. L'azienda produce bobine utilizzando tutti gli scarti del proprio ciclo in un circuito "chiuso" nel quale tali scarti vengono rigenerati attraverso un processo di pulizia e sminuzzamento per poi tornare a vivere in forma di bobine che verranno reimmesse nel circuito. Il granulo viene estruso e trasformato in semilavorati (bobine) in polietilene dando vita a sistemi di tracciabilità, sistemi che abilitano l'economia circolare. Tali sistemi consistono nella possibilità di inserire codici quali Data Matrix, QR code, barcode e Tagrfid che consentono l'implementazione della tariffa puntuale (ovvero tanto consumo tanto pago).
Con la chiusura del circuito questo business model è sicuramente più remunerativo e più sostenibile. La produzione è supportata da un sistema fotovoltaico. La plastica vergine costa 1,68 € al kg, quella rigenerata 0,95€.

Risultati

Tracciare i rifiuti conferiti consente da una parte di misurare i flussi di materie coinvolti nei processi di gestione del ciclo di smaltimento, condizione necessaria per poter pianificare, prevenire e valorizzare la raccolta differenziata, assicura trasparenza nel controllo della conformità dello smaltimento differenziato e facilita la realizzazione di politiche di economia circolare. D'altra parte, la tracciabilità è essenziale per poter render conto ai singoli cittadini del proprio contributo al ciclo di differenziazione, oltreché per favorire la legalità nella gestione dei rifiuti urbani. I sacchi con sistemi di codifica consentono alle pubbliche amministrazioni sia di controllare il territorio contro l’abbandono dei rifiuti, sia di gestire in modo equo e puntuale la tassa sui rifiuti.

Condizioni per la replicabilità

Per riprodurre il sistema occorre l'implementazione della rigenerazione e l'utilizzo di estrusori.

Parole chiave
plastica seconda vita, rigenerazione, sacchi tracciati, raw materials, plastica rigenerata