Organizzazione

Università degli Studi di Udine
Università
Università degli Studi di Udine

Localizzazione della buona pratica


Friuli Venezia Giulia
Italia

Lingua originale della buona pratica
Italiano
Area
Settore
Target Groups
Istituti scolastici regionali, associazioni iscritte nei registri regionali APS/ODV o nel nuovo registro unico nazionale terzo settore, altri Enti pubblici
Tipo di finanziamento
Pubblico
Livello di Applicazione
Regionale
Ambito tematico
Approccio Integrato Territoriale
Durata
Motivazione

Questo progetto nasce dal fatto che, spesso, beni e attrezzature non più necessari all'ateneo rimangono inutilizzati, come nel caso di computer, mobili, libri ecc., col rischio che dopo anni siano dismessi anche se ancora utilizzabili, causando uno spreco di risorse pubbliche. Ciò vale specialmente per le attrezzature informatiche che vengono sostituite con una certa frequenza, perché non più utili ai fini accademici, ma che potrebbero benissimo essere utilizzate in altri contesti con esigenze più contenute, come nelle scuole o nel settore no profit.

Descrizione

Il Portale del Riuso è un sistema con cui l’Università degli Studi Udine cede beni e attrezzature ad altri enti pubblici, scuole e organizzazioni no profit, attraverso un portale web che consente a queste ultime di prenotare i beni che l'Ateneo mette a disposizione gratuitamente. I beni sono verificati prima della dismissione e caricamento nel portale. Questo strumento - che mira ad allungare la vita operativa di beni e attrezzature - è dunque portatore di valori ambientali e sociali, nonché una prima applicazione dei principi dell'economia circolare. Il progetto è in estensione ad altre università d'Italia ed altri enti vorrebbero dotarsi di uno strumento simile, e sono in affinamento gli aspetti procedurali per la bonifica dei dati personali dai dispositivi digitali.

Risultati

Dall'avvio del progetto, questi i risultati ottenuti:
- sono iscritte 71 associazioni e 32 scuole
- sono stati donati 103 pc fissi, 26 monitor, 52 pc portatili, 9 tablet, 35 mobili, 9 stampanti

Condizioni per la replicabilità

Il progetto è già stato presentato alla Rete delle università per lo sviluppo sostenibile (RUS), che include la maggior parte degli atenei italiani, e sono in corso accordi per l'uso del portale web anche da parte di altri atenei. Inoltre altri enti pubblici (es: alcuni comuni) sono interessati.

Barriere, criticità, limiti
  • Strutture organizzative
Parole chiave
centro del riuso, informatica, scuole