Il GdL 5 “Città e Territori Circolari” della piattaforma ICESP alla seconda Digital Green Weeks di Ecomondo 2021 sul tema “Politiche e governance di transizione urbana”

Concluso con successo il webinar organizzato dal Gdl5 nell'ambito della seconda settimana della Digital Green Weeks di Ecomondo 2021 dedicata alla transizione urbana

4 Maggio 2021

I centri urbani e i territori rappresentano il principale luogo per la transizione verso l’economia circolare e necessitano di adeguati strumenti e politiche per favorire la ripresa post-pandemica e per sviluppare al meglio i processi di transizione circolare. Questi sono stati i temi presentati dai diversi relatori lo scorso 28 aprile durante il webinar “Politiche e Governance di transizione urbana circolare” a cura del GdL5 “Città e Territori Circolari” della piattaforma ICESP, nell’ambito della seconda Digital Green Weeks di Ecomondo 2021, moderato da Carolina Innella di ENEA e co-coordinatrice GdL5.

Nel primo intervento, Massimo Beccarello docente dell’Università Bicocca di Milano e Direttore del CESISP ha presentato le “Politiche e KPI a supporto del processo di transizione urbana circolare”. Dal lavoro presentato è stato sottolineato come una buona policy necessiti di strumenti di carattere operativo a supporto delle amministrazioni al fine di restituire agli enti locali una risposta alle policy implementate, monitorando i processi messi in atto per il percorso di transizione circolare. Sottolineata anche l’importanza di implementare approcci integrati di tipo BOTTOM-UP fondati sul coinvolgimento di tutte le parti.

Giorgio Martini dell’Autorità di gestione dei programmi operativi nazionali relativi alle città metropolitane (Agenzia per la Coesione Territoriale) ha affrontato il tema: “REACT EU e prossima programmazione per le città metropolitane”. Nell’intervento sono state illustrate le numerose risorse del REACT EU assegnate all’Italia e la grande opportunità della programmazione 2021-2027 sottolineando in modo particolare la forte connessione e strategicità dell’asse che fa riferimento all’obiettivo di policy 2.

Nella seconda sessione si è entrati nel vivo delle attività virtuose già in atto in alcune città italiane. In particolare, Margherita Finamore, Project Manager ai Lavori Pubblici del Comune di Pesaro, con “Il Green Public Procurement come leva per realizzare edifici pubblici sostenibili” ha presentato un grande risultato raggiunto dalla città di Pesaro per arrivare alla realizzazione di una scuola elementare che può essere considerata una buona pratica di rigenerazione  urbana circolare e di transizione ecologica con alla base un approccio sistemico, un processo sinergico tra tutti gli attori  coinvolti e l’utilizzo di CAM e GPP.

Altro esempio di transizione urbana circolare è stato presentato Stefania Manca del Comune di Genova – Resilience Manager e Responsabile Ufficio agenda urbana e transizione ecologica che ha presentato “Nuovi modelli di governance in corso di sperimentazione nella città di Genova”. La città di Genova si può definire una pioniera tra le città italiane nel processo di transizione circolare grazie all’approccio integrato, alla ricerca, alla collaborazione multi-stakeholder, al valore sociale dei progetti e alle politiche con una vision a lungo termine.

Nella tavola rotonda conclusiva i relatori si sono confrontati sui limiti e le barriere che le città, a causa della pandemia, potrebbero incontrare nei prossimi anni e sulle necessità, le politiche e gli strumenti fondamentali per il processo di transizione urbana circolare. Per far si che le città e i territori si trasformino in modelli circolari è necessario che le politiche abbiano una visione a lungo termine e creino un terreno trasversale e un dialogo multi-stakeholder. Le città necessitano, inoltre, di una progettualità coerente in cui i vari soggetti possano collaborare e svolgere azioni sinergiche, coinvolgendo anche i giovani nella transizione circolare. Infine, è stata sottolineata anche la necessità di un quadro normativo più snello e in linea con l’Europa.

Ultime News

Circular Week 2021

Circular Week is an international series of events and initiatives dedicated to circular economy and sustainable development taking place all over Europe. The aim of the initiative is to promote the idea of a circular economy, support sustainable business models and establish cooperation between stakeholders. This year’s edition will take place on October 11th - 17th. The motto and main theme of this year's edition of Circular Week is Together for a sustainable future.

Premio Compraverde Buygreen 2021

Il Forum Compraverde Buygreen 2021 anche quest'anno seleziona e premia le migliori esperienze italiane di Green Procurement. Partecipa al bando, c’è tempo fino al 24 settembre!

Catania 2030 - Il Green EXPO del Mediterraneo

Al centro della tre giorni l’economia circolare e i temi prioritari della transizione ecologica

Logo UNI
UNI – Aperte le partecipazioni alle prime norme della commissione “Economia circolare”

Gli standard in corso di elaborazione all’interno dei gruppi di lavoro della Commissione UNI “Economia circolare” hanno un nome! Si tratta, nello specifico, di due documenti: una specifica tecnica e un rapporto tecnico: • UNI/TS 11820 "Misurazione della circolarità Metodi ed indicatori per la misurazione dei processi circolari nelle organizzazioni" (progetto UNI1608856); • UNI/TR 11821 "Analisi di buone pratiche di economia circolare per la valutazione del loro funzionamento e delle prestazioni e per favorirne la replicabilità" (progetto UNI1608977). Per assicurare una più ampia partecipazione alle attività tecniche da parte degli stakeholder, UNI chiede il contributo di tutti i soggetti interessati. E lo fa aprendo due specifiche call per un coinvolgimento diretto.

SUN Symbiosis Users Network
Aperta la Call for paper per il 5°convegno SUN “Il contributo ed il potenziale della Simbiosi Industriale per la transizione ecologica”

Aperta la Call for Paper per il quinto Convegno della Rete Italiana di Simbiosi Industriale SUN – Symbiosis Users Network dal titolo “Il contributo ed il potenziale della Simbiosi Industriale per la transizione ecologica” che si svolgerà mercoledì 27 ottobre ad Ecomondo 2021 (Scadenza 30 giugno).

 Facoltà di Ingegneria Ingegneria dell’Informazione, Informatica e Statistica dell'Università "La Sapienza" di Roma
Corso di formazione in "Circular Economy and sustainability management"

Il Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale “Antonio Ruberti” della Facoltà di Ingegneria Ingegneria dell’Informazione, Informatica e Statistica dell'Università "La Sapienza" di Roma ha indetta la selezione per l'ammissione al Corso di Formazione in “Circular Economy and Sustainability Management” attivato per l’a.a. 2020/2021, le cui caratteristiche principali sono descritte nel Piano Formativo .Tale Corso prevede l’acquisizione di 5 CFU.