Buone Pratiche di Economia Circolare

In questa sezione è presente una panoramica delle Buone Pratiche di Economia Circolare, sviluppate dagli stakeholder del territorio nazionale (aziende, associazioni, istituzioni), impegnati in percorsi orientati alla chiusura dei cicli ed alla prevenzione e valorizzazione delle risorse ad ogni livello della catena del valore, nella realizzazione di nuovi modelli di business e progettazione nei sistemi industriali, urbani e territoriali. Ciò al fine di favorire la conoscenza e la diffusione delle eccellenze ed il modo italiano di fare economia circolare, “the Italian way for circular economy”, e promuovere una proficua replicabilità/adattamento dei casi di successo già numerosi nel nostro Paese.

Il database ICESP delle buone pratiche (BP) si alimenta e aggiorna grazie alla collaborazione di tutti i partecipanti ICESP che condividono la propria esperienza, compilando le schede di buone pratiche di economia circolare.
È possibile effettuare ricerca di BP tramite filtri, scaricare la scheda delle BP e richiedere informazioni alle organizzazioni proponenti o a ICESP (info@icesp.it).

Stai visualizzando 31 - 45 di 169 Buone Pratiche disponibili
Logo Buzzi Unicem
Organizzazione o Società:
Tipologia di Organizzazione
Paese: Italia
Settore:
Livello di applicazione:
Aree produttive
Lo stabilimento Buzzi Unicem di Robilante è sinergicamente inserito nel piano di gestione del ciclo dei rifiuti della Provincia di Cuneo per l’utilizzo in co-combustione, nei propri forni, di un CSS derivato dal trattamento avanzato dei RSU Indifferenziati. Il CSS prima di essere valorizzato energeticamente, viene ridotto in quantità (biostabilizzazione) eliminando carica batterica e umidità (=maggiore potere calorifico), deferrizzato e ripulito da materiale inerte (=recupero materia), declorurato e finemente triturato (=migliore combustione e minori emissioni).
Il risultato è un apporto calorico alle reazioni necessarie per la produzione di cemento, attraverso un’alternativa ambientalmente compatibile e quasi a km0, evitando l’utilizzo di combustibili fossili non rinnovabili (carbone, pet-coke), spesso provenienti da Paesi esteri.
Logo Fortunale
Organizzazione o Società:
Tipologia di Organizzazione
Paese: Italia
Livello di applicazione:
Aree produttive, Filiera
Il nostro progetto consiste nel creare un linea di maglieria naturale al 100%.
Per questo abbiamo apportato una innovazione di prodotto e una di metodo.
La prima consiste nell'utilizzo di soli filati naturali biologici che vengono tinti con pigmenti vegetali derivanti da piante, fiori e radici. La seconda innovazione consiste nell'introduzione del principio di economia circolare per ogni elemento del progetto: il maglione può essere riciclato fino all80% delle sue fibre. Ogni acquirente può renderlo senza spese all'azienda e ricevere uno sconto del 30% sul nuovo. Il packaging è plastic-free e disegnato affinché possa essere riutilizzato anche dopo la consegna. Come il cartellino e la velina interna che diventano un quadro. Infine per ogni maglione consegnato verrà piantato un albero che sarà numerato e ricamato sul dorso del maglione rendendolo unico ed esclusivo.
Logo Terra Felix
Organizzazione o Società:
Tipologia di Organizzazione
Paese: Italia
Livello di applicazione:
Regionale
Interamente prodotto in Campania, tanto da fregiarsi del marchio “100% Campania” – che accomuna non solo il packaging e l’idea, ma anche lo sviluppo e la quasi totalità delle materie prime – PACCOZERO contiene al suo interno:
– 2 bottiglie di birra artigianale prodotta con ingredienti speciali
– 1 terza bottiglia vuota, tagliata a metà per farne un vaso ed un portacandela realizzati artigianalmente
– 1 candela in cera d’api
– 1 telo in mater-bi da usare per fare di PACCOZERO un semenzaio sul balcone
– 1 bustina contente semi del genoma campano
– 1 buono per ricevere gratuitamente un’altra bottiglia di birra artigianale
Logo Be-Ars
Organizzazione o Società:
Tipologia di Organizzazione
Paese: Italia
Settore:
Livello di applicazione:
Filiera
Pelle nuova - sono state analizzate tre tecniche per la realizzazione di infinite serie di oggetti: la pressatura dei cascami di pelle derivanti dal taglio, l’intreccio per realizzare dei cesti e la cucitura su se stessi dei gropponi risultanti dal taglio laser per ottenere delle lampade. Non c'è la pretesa di risolvere il problema dei rifiuti, ma l’intento di provare a dargli una destinazione differente e alternativa alla discarica. Be-ars, un laboratorio legato al territorio, crea pezzi unici coniugando l’unicità della sapienza artigianale all’innovazione tecnologica e ad una visione progettuale innovativa.
Logo Orditi Digitali
Organizzazione o Società:
Tipologia di Organizzazione
Paese: Italia
Livello di applicazione:
Aree produttive
La linea di produzione di Orditidigitali promuove e sostiene lo sviluppo green nel settore calzaturiero e della pelletteria e nella realizzazione di oggetti di design; permette la transizione a un modello circolare. Il laboratorio si focalizza su una fase della filiera tessile, che è quella della produzione di tessuto in ordito e trama, ma viene considerato un valore aggiunto ricercare e cogliere opportunità per fare rete con altre entità, consapevoli dell’importanza dei rapporti di filiera per la produzione di manufatti finiti con il coinvolgimento di altri artigiani del territorio.
Logo SEIPA S.r.l.
Organizzazione o Società:
Tipologia di Organizzazione
Paese: Italia
Livello di applicazione:
Città
Il materiale ottenuto da aggregati inerti riciclati dalla granulometria importante, viene impiegato come elemento intermedio della sottofondazione stradale, nei livello più profondo per favorire il drenaggio delle acque ed evitare problemi di rigonfiamento e scoppio degli strati superiori fino al livello carrabile.
Logo  Associazione Ru.De.Ri.
Organizzazione o Società:
Tipologia di Organizzazione
Paese: Italia
Settore:
Livello di applicazione:
Regionale, Filiera
La prima edizione della Rural Design Week (RDW) si è tenuta dal 31 maggio al 9 giugno 2019 nel comune di San Potito Sannitico, con un programma interamente dedicato alla ruralità critica e ispirato dai principi dell’economia circolare. Per realizzare l'esposizione internazionale, artisti, designer, architetti, startupper e ricercatori di tutto il mondo sono stati invitati con una call a partecipare inviando proposte e creazioni che, indipendentemente dalle risorse – naturali, economiche e socio-culturali – coinvolte o utilizzate, invitassero a riflettere sulla ridefinizione della ruralità e dei rapporti tra città e campagna ma anche dei rapporti tra attività umane e cicli della natura. Le proposte selezionate sono state esposte (o realizzate in situ in accordo con gli autori) in modalità diffusa nel comune di San Potito e in aree limitrofe. Per ciascuna categoria una giuria internazionale ha proclamato un vincitore che è stato premiato con 1.500 euro.
Logo Cooperativa Sociale Quid
Organizzazione o Società:
Tipologia di Organizzazione
Paese: Italia
Livello di applicazione:
Aree produttive
Quid offre opportunità di impiego a persone vulnerabili, soprattutto donne, attraverso un’eccellenza italiana, la moda, combinando impatto sociale e ambientale. Progetto Quid è il marchio attraverso il quale Quid produce collezioni etiche e sostenibili, recuperando la materia prima da eccedenze di produzione o da tessuti di fine serie del mondo moda e tessile italiano. Oltre a sviluppare un proprio marchio di moda, Quid si propone come fornitore etico per aziende for profit come gruppo Calzedonia, NaturaSì e L'Oreal, producendo accessori o capsule collection in co-branding.
Logo Treottouno
Organizzazione o Società:
Tipologia di Organizzazione
Paese: Italia
Livello di applicazione:
Città, Quartieri, Filiera
Treottouno gestisce:
- Centro del Riuso del Comune di Forlimpopoli che raccoglie oggetti in buono stato conferiti e li rende gratuitamente disponibili.
- RAEE in carcere. I RAEE rappresentano un rifiuto composto da tanti materiali che possono essere avviati al recupero e disponibile materia prima “secondaria”. In questo progetto detenuti ed altri lavoratori provvedono a disassemblare apparecchi elettronici a fine vita, al fine di separare le componenti ed avviarle ad impianti di valorizzazione o recupero.
- Sartoria Sostenibile con il Carcere di Forlì, dove grazie al lavoro di detenute ed ex-detenute si dà una seconda vita a tessuti di scarto. Nel 2019 siamo riusciti ad aprire un nostro negozio di abbigliamento, “Fuori Luogo” a Forlì.
Logo Mercatino Srl
Organizzazione o Società:
Tipologia di Organizzazione
Paese: Italia
Area:
Livello di applicazione:
Città
Mercatino s.r.l. opera dal 1995 nel settore dell’intermediazione dell’usato, ed è distribuita sull’intero territorio nazionale tramite una rete in franchising. La formula del conto terzi, nel settore dell’usato, ideata da Mercatino, consente a due soggetti diversi un’azione di guadagno (chi vende espone gratis il proprio usato) e una di risparmio (chi compra lo fa a prezzi inferiori a quelli di mercato). “Il Riuso è una pratica sociale che allunga il ciclo di vita degli oggetti, preservando l’ambiente e creando valore per tutti”. Estendere la vita dei prodotti tramite il riuso è un efficace mezzo per contribuire all’obiettivo della conservazione delle risorse. Uno studio di Ecoinnovazione (spin-off Enea) ha confermato come il riuso consenta di preservare il valore dei prodotti non solo dal punto di vista materiale, ma anche da quello energetico, configurandosi così come uno dei pilastri chiave dell’economia circolare.
Logo APS Litorale Nord
Organizzazione o Società:
Tipologia di Organizzazione
Paese: Italia
Area:
Settore:
Livello di applicazione:
Città, Quartieri
Il progetto è basato sul concetto d’inclusione mediante un sistema di coordinamento delle energie sociali attive sul territorio. APS Litorale Nord esegue il ritiro gratuito delle eccedenze alimentari, prima che divengano rifiuti, presso le attività del settore agroalimentare e enogastronomico che aderiscono all’ iniziativa e alla re-distribuzione delle donazioni presso gli enti caritatevoli locali a sostegno delle persone in condizione di disagio economico.
Inoltre, il Progetto "Emporio Solidale" un potenziamento dell’iniziativa LADISPOLINONSPRECA, ha permesso l’organizzazione di un vero e proprio supermercato all’interno del quale persone e nuclei familiari in difficoltà, residenti nel Comune di Ladispoli, possono reperire, in modo autonomo e gratuito i prodotti alimentari, in base alle reali esigenze. L’accesso è consentito attraverso la presentazione di una tessera, rilasciata dal Comune di Ladispoli alle famiglie sulla base della composizione del nucleo familiare e del reddito.
Logo NuovaSara
Organizzazione o Società:
Tipologia di Organizzazione
Paese: Italia
Livello di applicazione:
Aree produttive, Filiera
Nuovasara ha progettato e realizzato un macchinario che usa la forza centrifuga e nessuna risorsa idrica o chimica, per la pulizia e la bonifica del truciolo o sfrido metallico di scarto delle lavorazioni meccaniche. Il truciolo, dopo il passaggio in questa centrifuga è bonificato dall’olio e può quindi essere trattato come Materia Prima Secondaria ed essere venduto per essere avviato al riciclo attraverso rifusione.
Logo Comune di Pesaro
Organizzazione o Società:
Tipologia di Organizzazione
Paese: Italia
Livello di applicazione:
Nazionale
La pratica si prefigge di inserire elementi di circular economy nel settore edilizio attraverso la gestione durante il cantiere di tutti i rifiuti che derivano da imballaggi e dalle lavorazioni oltre alla potenziale gestione dei materiali nuovi ma eccedenti per quantità, dividendo i materiali in ragione della propria composizione: laterizio, cemento armato, legno, plastica, rame e catalogando in situ i materiali secondo i codici CER e trasportati ognuno presso idonea centrale di riciclaggio. La pratica trovando riscontro nei CAM si presta ad essere inserita chiaramente nelle prescrizioni dei bandi quale Green Public Procurement applicato ai lavori.
Logo Aware
Tipologia di Organizzazione
Paese: Italia
Settore:
Livello di applicazione:
Filiera
Si tratta di un’attività di mappatura e di valutazione ambientale della pratica di riutilizzo degli imballaggi in Italia. Per ogni tipologia di imballaggio riutilizzabile, si identificano il settore di impiego, le caratteristiche di base, il processo di rigenerazione e il circuito in essere. Laddove possibile, si quantificano anche l'immesso al consumo di nuovo e di rigenerato, le movimentazioni annue, il numero di riutilizzi annuali, la vita utile e il tasso di sostituzione. Per le tipologie più rappresentative, si valutano infine gli impatti ambientali.
Logo R.ED.EL.
Organizzazione o Società:
Tipologia di Organizzazione
Paese: Italia
Settore:
Livello di applicazione:
Filiera
Il progetto PVC UPCYCLING ha come obiettivo quello di facilitare il passaggio nell'attuale filiera produttiva dell'impresa, da un modello economico di tipo lineare ad un modello di economia circolare attraverso azioni mirate a recuperare il PVC dei cavi elettrici provenienti dalla dismissione di impianti energetici: de-manifacturing; al riciclo dello stesso PVC in prodotti a basso impatto ambientale: re-manufacturing.